martedì 26 marzo 2013

Italia..............che delusione!!!

Non ci volevo credere....ma purtroppo bisogna esser obiettivi!!!
L'Italia il cambiamento non lo vuole. Ad un mese poco piu' dalle elezioni che hanno visto il M5S diventare il primo partito italiano ancora non si vedono segni, tranne qualche dimezzamento di stipendio, di quello che sarebbe dovuta essere una vera rivoluzione in Italia.
Se guardiamo la campagna elettorale, che sembra lontana anni luce e che invece è stata fatta un mese fa',tutti i partiti parlavano di cambiamento, di innovazione di un nuovo modo di fare politica arrivando quasi a mettere in campo dei programmi spesso combacianti e condivisibili dai vari partiti.
Sembrava davvero( io non l'ho mai creduto) che queste merde avessero intenzione di dare una svolta, sembrava che tra le righe si dicessero l'un con l'altro "vabbè abbiamo esagerato qui ci gonfiano è meglio tornare un po' indietro e fare anche qualche interesse del paese".
E così tutti a dire abbassiamoci gli stipendi,leviamo i rimborsi elettorali, l'ebetino Renzi che faceva concorrenza a Grillo dicendosi pronto a rottamare quella parte di vecchi politici usurati per una nuova classe dirigente piu' vicina alle esigenze del popolo, il signor Bersani con le sue frasi fatte che non dicono niente ma che dall'espressione del suo volto, che sembra quella di mia filgia quando ha rubato la nutella,sembrava davvero che facesse il mea culpa!!!
le elezioni sono poi passate è il M5S ha avuto il risultato migliore che faceva veramente sperare in qualcosa di nuovo visto che è LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA D'ITLIA CHE DEI CITTADINI ENTRANO IN PARLAMENTO!!!
Non è una cosa da niente, anzi è un fatto che TUTTI i cittadini italiani avrebbero dovuto festeggiare nelle piazze, nelle scuole, negli ospedali, una festa come se fosse finita la guerra.
Ma in realtà tutto cio' ha evidenziato solo l'ottusità di noi italiani, e finalmente oltre a tutto questo è reso chiaro il fatto del perchè la leggenda dice che gli italiani vengono sempre derisi all'estero.
Perchè siamo codardi,attaccati alle nostre ideologie ,orgogliosi delle nostre scelte ,per niente obiettivi e assolutamente privi di curiosità e senso civico.
Tutti i giorni prendo il caffè al bar e sento gente che si lamenta, di quello e di quell'altro e per la metà ,questa gente non ha nemmeno votato.
Sento gente che ancora parla di fascismo comunismo, ideali nei quali neanche chi li rappresenta ci crede piu'.Solo la politica dei facili guadagni è andata avanti in Italia per vent'anni e nessuno a mai detto o fatto qualcosa. Il movimento sembrava squotere gli animi, sembrava far prendere coraggio ed iniziativa alla gente, ha fatto riavvicinare chi come me non si sentiva piu' rappresentato da nessuno e chi come me era convinto che ci stessero fregando.
Ma ero anche convinto che forse tutti gli italiani vedendo le esperienze precedenti si rendessero conto come me di queste prese di coscenza.............ma  mi sbagliavo e di grosso anche!!!
Infatto oggi , mio malgrado devo dare ragione a chi ha sempre detto che gli italiani vivono bene nella loro MERDA e questa tornata elettorale ne è stata la piu' evidente prova.
La gente non vuoe cambiare, le persone rimangono attaccate alle loro ideologie politiche che nemmeno i politici stessi seguono piu' la sinistra non è piu' comunista cari miei come la destra non è piu' fascista è ora di smetterla con questi pregiudizi!
Ma sembra che l'italia si sia fermata al 1945 sembra che se ti guardi intorno tu debba vedere gli americani appena sbarcati e dei nazisti prigionieri in qualche angolo..........ma è passato mezzo secolo e quelle non sono piu' realtà che ci appartengono oggi si deve parlare id economia delle piccole imprese, di pensionati,di disoccupati, di malati, di disabili,di ecologia e energie alternative non di comunismo e fascismo.
Ma niente!! Siamo qui a scannarci sui social fra pd pdl m5s quando dovremmo essere tutti insieme , non importa se nel M5s o nel pd, ma tutti insieme a combattere per noi tutti, noi cittadini, noi malati, noi disabili,noi disoccupati mentre in realtà non facciamo altro che tifare per uno o per l'altro passando giorni a litigare e non creare e non rinnovare.
I cambiamenti vengono dal popolo non dai politici, siamo noi che dobbiamo costrurire il nostro futuro, siamo noi uniti che dobbiamo dire ai nostri politici cosa fare.......ed invece sappiamo solo offenderci e mandare a quel paese ci basiamo su cosa ci dicono i tg e i giornali non considerando che sono i primi che sapevano e non hanno detto niente!!E' una lotta tra poveri ed ancora una volta i politici hanno quello che volevano , discordia, odio, invidia,pregiudizi ....tra poveri,TUTTI ELEMENTI SUI QUALI SI SONO BASATE LE PIU' GRANDI DITTATURE DEL MONDO!!
QuinidI cari italiani io, che ho due figli e una partita iva che forse dovro' chiudere e che tenevo aperta perchè credevo che forse qualcuno ci avrebbe aiutato, e con tutto da perdere dico che se vogliamo cambiare dobbiamo iniziare a pensare in maniera collettiva e vedere cosa c'è di buono e di cattivo in tutti e lottare perchè ci venga dato il potere di decidere.
Se continueremo con queste lotte tra poveri in canna faremo ancora una volta il loro gioco e niente cambierà ed anche chi oggi non si espone perchè ha il suo bel lavoretto fisso e gli va bene così deve capire che forse gli potrà durare un altro anno ma poi si troverà qui con noi a becerare perchè è tutta una merda, con l'unica differenza che non avra fatto un cazzo per cambiare le cose!!!
L'unica cosa di cui sono rimasto deluso è proprio questo....visto che c'era una possibilità di cambiare pensavo che fossimo tutti daccordo, e che non importasse di chi avesse proposto il cambiamento, ma che fosse importante che questo avvenisse ed invece ancora sia politici che popolo sono a scannArsi solo per decider chi dovra AVERE IL MERITO di
 cambiare le cose per rimanere nella storia , solo per l'orgoglio personale di dire in futuro..." questo l'ho fatto io", per la gloria di partito per la gloria delle persone ma di certo non per il bene dell'ITALIA!
AVE ER KOSTA VE SALUTA!